Marchionne, al recente Salone dell’automobile di Ginevra, è stato esplicito e ha precisato quello che era già nell’aria. Il brand Fiat nei prossimi anni non sarà più produttore “generalista”, cioè caratterizzato dallo sviluppo di tanti modelli per coprire tutte le categorie di auto, come per esempio Opel, Ford e Citroen, ma si concentrerà sui segmenti che sa fare meglio.

Sergio Marchionne FCALa gamma pertanto sarà meno “completa” rispetto ad altri concorrenti e verrà focalizzata sui modelli di maggior successo: Panda, la gamma 500 (500, 500L e 500X) e, in futuro, l’erede della Punto e la nuova Bravo, che sarà prodotta in Turchia dal 2016.

Marchionne, in conclusione, ha affermato che la marca Fiat non inseguirà più volumi di vendita e quote di mercato come un tempo. Ciò che il gruppo realizzerà nei prossimi 5-10 anni sarà un riposizionamento e una riconfigurazione nel mercato del gruppo FCA all’insegna dell’espansione del marchio Jeep, già in corso grazie anche a Renegade, e  del lancio globale dell’Alfa Romeo come marchio sportivo di prestigio.

www.campellomotors.it
www.km0.tv

Tagged with: